Cerca articoli...
Mini gallery
  • Eventi/viretro2014
  • Eventi/brusaporto 2010
  • Eventi/brusaporto 2010
  • Eventi/viretro2014
  • Eventi/brusaporto 2013
  • Eventi/brusaporto 2014
  • Eventi/brusaporto 2013
  • Eventi/brusaporto 2013
  • Eventi/brusaporto 2013
  • Eventi/brusaporto 2010
Storico articoli
Mailing list
Nome
Email
Iscrizione
Cancellazione
YouTube Channel
Facebook
Interview to Ralph Benzinger

INTERVIEW TO RALPH BENZINGER

 Giovedì, 08 Marzo, 2018 00:00

Ralph Benzinger: FlashROM99 e FinalGROM99
(from Germany)


Intervistiamo Ralph che ha ideato e costruito 2 tra le cartucce più usate tra gli appassionati del TI-99/4A,
Ci sembra doveroso conoscerlo un po' meglio.
 

  

Shift838: Ciao Ralph, ormai tutta la community dei 99ers ti conosce per le due cartridge che leggono SD, prima la FlashROM 99 (FR99)  e succerrivamente la FinalGROM 99 (FG99), Quale è stata la spinta principale che ti ha fatto iniziare il prototipo della FR99 ?
  Ralph:

       La mia conoscenza sull'hardware era in realtà piuttosto limitata in quel momento. Avevo costruito un piccolo computer Z80 su una basetta di prova e stavo cercando un progetto più impegnativo. Nelle mie intenzioni doveva avere un uso pratico, quindi ho deciso di costruire qualcosa per il TI99, il mio primo computer, che semplificasse l'integrazione di questo vecchio computer nel mondo moderno. Molti altri sistemi avevano già delle periferiche FlashCart, ma il TI non ancora, quindi ho deciso di costruire una scheda FlashCart per il TI, senza mai guardare a come erano state fatte le altre.

     
i prototipi della FR99
Shift838: Quanto tempo hai impiegato a fare ricerche su come funziona l'architettura del TI99/4A prima di tentare effettivamente di creare una scheda prototipo?
  Ralph:

       Per essere sincero, non ho fatto alcuna ricerca preventiva. Conoscevo alcune cose come il linguaggio assembly, imparato tanti anni fa, ed altre come il bank-switching dopo aver letto AtariAge per circa un anno. Così sono andato avanti, cercando risposte ai problemi solo quando si presentavano. Ho fatto molta ricerca usando il sistema su MESS e il suo debugger e ho trovato altre cose sul sito di Thierry o su AtariAge.

Per i componenti moderni, in particolare il microcontrollore, ho analizzato i datasheet e di tanto in tanto ho fatto domande su mikrocontroller.net, che è un forum tedesco che parla appunto di microcontrollori.
Penso che sia più importante iniziare e provare cose diverse che progettare l'intero sistema e poi realizzarlo.

     
Shift838:
Quante revisioni hai dovuto fare prima del modello finale di produzione?
  Ralph:

      Ho iniziato con una basetta per vedere se le mie idee di base funzionassero: caricare la SRAM mentre il TI era in esecuzione, eseguire programmi dalla SRAM, cambiare banco di memoria con un registro e anche inviare i dati dal TI verso altre destinazioni ma ad un certo punto il mio prototipo è diventato troppo ingombrante, quindi ho deciso di iniziare a saldare.
Prima di tutto ho trascorso parecchio tempo alla ricerca di una “protoboard” (scheda prototipale visibile nella foto in alto) con connettori da un lato che corrispondessero a quelli della porta cartuccia del TI, poi ho iniziato a costruire il mio prototipo con tutte le parti della cartuccia successiva e ovviamente un sacco di fili.
Il prototipo è cresciuto passo dopo passo e, spesso, la mia ultima aggiunta non funzionava, quindi ho dovevo iniziare ad indovinare e testare il motivo per cui non andasse.
Quando il prototipo è stato completato, avevo praticamente realizzato delle PCB (Printed Circuit Board – circuiti stampati) professionali. Il primo lotto che ho ottenuto funzionava perfettamente, quindi ho mantenuto quel design per tutte le versioni successive. (Tecnicamente, c'è la Rev.1, 1b e 2, ma le loro differenze non sono effettivamente in uso.)

     
Shift838: Qual è stato il tuo ostacolo più difficile da superare per il FR99 e come hai risolto?
  Ralph:

Per lo sviluppo in realtà è andato tutto abbastanza liscio, senza grossi ostacoli. In primo luogo ho valutato molti modi diversi per caricare l'immagine nella RAM. Non si può fare mentre il TI sta accedendo alla cartuccia, quindi mi sono chiesto se dovessi caricare la RAM al di fuori del TI (cosa che avrebbe richiesto una batteria) o se potessi usare i periodi di inattività del bus dati per memorizzare un byte o due nella RAM, ripetutamente durante i cicli di clock del computer. Alla fine ho scoperto come usare i circuiti integrati 541, anche se a costo di raddoppiare la quantità di chip sulla mia cartuccia.

Naturalmente devo anche menzionare il disastro del condensatore da 1 nF. Dopo aver spedito alcune cartucce per qualche tempo, Kevan (Omega su AtariAge) notò che la cartuccia non riusciva a scrivere su disco fisico esterno collegato al TI-99/4A, questa fu per me una grossa sorpresa, in quanto non avevo sperimentato gli stessi problemi sulla mia macchina. Poiché sempre più persone si lamentavano, ho esaminato la questione a fondo e, dopo un po' di tempo, ho trovato un problema per me incredibile. Avevo fatto casino sul circuito di condensatore-resistenza che avevo copiato dalle prime cartucce multiple, così ho introdotto un ritardo sul bus dati anziché sul bank-switching, questo spiegava il perché del problema della mancata scrittura su disco. Ma se avessi corretto il circuito di condensatore-resistenza, la cartuccia non avrebbe funzionato affatto! Dopo qualche consultazione con Stuart, ho deciso semplicemente di rimuovere il condensatore e tutto ha funzionato bene da lì. (La storia completa è anche su AtariAge.)

     
Shift838: Quante cartucce FR99 sono state vendute nella community?
  Ralph:

      Posso solo tirare a indovinare. Io ne ho vendute circa 220, sia assemblate sia come kit da assemblare. A queste aggiungete quelle che Greg ha venduto su Arcadeshopper.com e quelle del venditore "furfante" su ebay.co.uk, che hanno iniziato a vendere FlashROM99 senza la mia approvazione.
Infine, ci sono persone che hanno costruito la cartuccia con i componenti acquistati, quindi è difficile sapere quanti ce ne sono in giro in totale.

     
Shift838: Con il futuro rilascio della FinalGrom99 si prevede che la FR99 diventi obsoleta?
  Ralph:

     

Praticamente sì, ma la FlashROM99 ha un grande vantaggio rispetto alla FinalGROM - puoi facilmente costruirtela da solo.
Il suo design è anche più facile da capire, quindi è un punto di partenza più abbordabile per coloro che vogliono modificare la cartuccia e magari adattarla alle loro esigenze.

     
Shift838: Ed arriviamo quindi alla creazione della versione successiva della FR99, la FinalGROM99, quale è stato l’impulso o i motivi che ti hanno spinto a voler creare una seconda versione ?
  Ralph:

      Il più grande difetto della FlashROM99, anche se perdonabile, era la mancanza di supporto per le GROM. Tutti quelli a cui ho mostrato la FlashROM99 mi hanno chiesto: "Ma i programmi GROM ci gireranno?"

Sono d'accordo, una Cartuccia Flash per il TI dovrebbe essere in grado di gestire anche le GROM, perciò ho considerato la FlashROM99 in un certo senso “incompleta”.

La FinalGROM, per come la stavo progettando, mi ha permesso anche di saperne di più sulla logica programmabile, cioè su CPLD e FPGA, che da anni ero curioso di conoscere a fondo.

     
Shift838: Se dovessi fare una stima, quanto tempo hai passato a sviluppare questa cartuccia?
  Ralph:

      Una stima è veramente difficile da effettuare. Per fortuna ho potuto riutilizzare alcune parti della FlashROM99, in particolare il sistema di menu. Per le restanti parti ho probabilmente trascorso circa 300 ore, comprendendo tutta la ricerca e l’apprendimento necessari.

     
Shift838:

Per la FG99 saranno disponibili i kit pre-costruiti e fai da te come era stato per la FR99 ?

  Ralph:

      No, stavolta non offrirò i kit di assemblaggio, perché non posso pre-programmare nulla e questo mette degli ostacoli per il kit fai-da-te, quindi non credo che ci sarà molta richiesta. Ma, naturalmente, si può sempre costruirsi tutto da soli, in quanto tutte le parti sono Open Source e verranno pubblicate in seguito.

     
Shift838: Qual è stato l’ostacolo più difficile che hai incontrato finora per la creazione della FG99 e come l’hai superato?
  Ralph:

      Il problema più grande è stato certamente quello relativo ai problemi di instabilità che ho sperimentato con il primo prototipo. Ho postato questo problema su AtariAge, ma in pratica la mia cartuccia restituiva i valori errati in RAM di tanto in tanto.

Il collega di AtariAge 'Speccy' (il suo vero nome è Erik) dalla Finlandia è stato tanto gentile da esaminare questo problema con il suo analizzatore logico. Dopo aver indagato per un po’, ha trovato la ragione dei valori sbagliati, ma non la causa principale. In fondo questo punto era discutibile, poiché il secondo prototipo, che usa un diverso regolatore di tensione e di SRAM, non aveva mostrato alcun problema. Ma devo ringraziare Erik per aver segnalato che un pin di alimentazione del microcontrollore non era collegato.
Questo è stato probabilmente il più grande errore che ho fatto con la FinalGROM99 finora.

     
Shift838: Secondo te, quali sono i miglioramenti chiave che hai implementato sulla FG99 rispetto alla FR99 (oltre all'evidente supporto GROM)?
  Ralph:

        Quello che mi piace di più della nuova cartuccia è la maggiore quantità di RAM (aumentata a 1024KB). Corrisponde a 32 FlashROM ed è due volte superiore al file immagine più grande attualmente conosciuto (non contando le raccolte).
Un altro miglioramento molto utile è il supporto della cartelle che consente di memorizzare più di 171 immagini di file in ogni cartella e fino a 171 cartelle su una singola scheda SD e permette quindi anche di poter organizzare al meglio le immagini ROM.
Puoi nidificare le cartelle a piacere, basta che la lunghezza totale del percorso sia inferiore a 120 caratteri.

     
Shift838: C'è spazio per futuri miglioramenti che potrebbero essere implementati tramite il flashing?
  Ralph:

La FinalGROM può aggiornare sia il firmware del microcontrollore che il firmware CPLD con file di aggiornamento memorizzati su una scheda SD.
Ciò è soprattutto utile per le correzioni dei bug, ma se viene fuori una nuova funzionalità interessante, tutti possono installarla nella FinalGROM senza bisogno di alcun tipo di strumento. Personalmente sono abbastanza soddisfatto dell’attuale FinalGROM, ma la comunità ha sempre idee incredibili, quindi se qualcosa di bello viene proposto ed è ragionevolmente semplice da implementare, sono pronto a parlarne!

     

Link Correlati:

--  FlashRom 99 (prima versione) - Pagina Ufficiale;

-- FinalGROM 99 (seconda versione) - Pagina Ufficiale;

-- Threads AtariAge ufficiali dedicato alle due schede: FlashRom99  FinalGROM 99

-- review TI99iuc della FlashROM 99;

-- Questa intervista è anche contenuta nella newsletter
    TI99IUC-Newsletter-V3FestWestSpecial del 2017;

 


Vuoi commentare l'articolo?
 Nome
 Email
Il tuo commento
Verifica

I vostri commenti ...

1

Donazione

Per sostenere il nostro Club puoi effettuare una donazione.

... e riceverai un nostro Gadget inviandoci il tuo indirizzo!

Translate with Bing
News
Materiale TI99?

Vuoi aiutarmi preservare la storia del TI-99 ?

Se possiedi Materiale Italiano e non che riguarda il TI-99 e che vorresti condividere nella nostra Community... contattami e potermo inserirlo nel nostro Database Globale

Hot Links

TI-99 RELEATED

RETROCOMPUTING

Copyright © 2013-2017 by TI99 I.U.C. - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
E' vietata la riproduzione integrale o parziale di contenuti o documenti previa autorizzazione.
Copyright   |    Privacy

Short Url: